giovedì 21 febbraio 2008

Morigeratezza?

Devo ammettere che la cossiddetta "antipolitica" ha degli effetti benefici, per lo meno sull'attuale campagna elettorale. Gli scorsi pre-elezioni erano all'insegna dell'eccesso, della furia agonistica, caratterizzati da urla, insulti, scontri anche fisici (ricordiamo il match mussolini-belillo), insomma: della burineria più totale.
Ad oggi, mi sembra di notare un certo ammorbidimento di toni, una maggiore pacatezza. Certo, può darsi che mi sbagli, che sia solo l'inizio e già da marzo riavremo le tribune elettorali tramutate in osterie, oppure che sia un'impressione dettata dal brusco passaggio che c'è stato dopo la caduta del governo, prima della quale il nervosismo e la stupidità avevano portato a picchi di scostumatezza quali lo sputo al senato e i festeggiamenti con mortadella e spumante...
Ecco, proprio i protagonisti di questi (vergognosi) episodi, non saranno ricandidati, e già questo è un buon segnale, come anche la non ricandidatura di De Mita (che ha anche avuto la faccia tosta di aversena a male) o la dichiarazione di Bondi che non saranno inseriti nelle liste persone con procedimenti penali in corso... certo, questa ultima affermazione è stata ridicolizzata dal successivo "Esclusi naturalmente quelli che, come sappiamo, hanno un'origine di carattere politico" (cioè, in pratica, a parte di quelli che ci stanno più simpatici), ma quello che conta, a mio avviso, è che i partiti si sono resi conto che la gente ha ricominciato a guardarli e a giudicarli; in particolare non si acontentano più di manifesti 6x3 con faccioni sorridenti/seri e frasi ad effetto, ma vogliono vedere atti concreti. Da questo punto di vista, sempre secondo la mia immodesta opinione, fra i due principali partiti il Pd di Veltroni ha alcuni piccoli vantaggi:
1) Quello temporale: checchè se ne pensi, Weltroni è stato il primo a voler dare l'idea di rinnovamento, con il suo partito nuovo di pacca, e le altre piccole iniziative (mettere i trentenni capilista, per quanto sia pura propaganda e non cambi di molto la situazione, è certo un mossa "ad effetto"). Questo vantaggio non è da poco, visto che mette gli avversari nella scomoda posizione dell'iseguitore, su questo campo.
2)Di Pietro: piaccia o no, è il politico più gradito nell'ambiente anti-politico, e l'assicurarselo nel Pd è stata una mossa intelligente.
3)Il contare su un leader relativamente vergine (come candidatura), mentre i vertici del Pdl sono gli stessi dall'inizio della seconda repubblica.
4)Un numero inferiore di pregiudicati nelle liste, almeno alle scorse elezioni: ma comunque implica una base migliore su cui lavorare per darsi un'immagine più "pulita" (fonte, il blog di Beppe Grillo).
Ovviamente, questo è non cambia il fatto che ci sia un grosso divario di consensi in favore del Popolo delle libertà; ma non è di questo che mi interesso (visto che oltretutto, come già detto, io voterò quasi sicuramente per la cosa rossa).
Quello che vorrei poter sperare, a questo punto, è una diversa impostazione della politica, grazie al fatto che la gente abbia ricominciato ad interessarsi di essa... mi tocca, a malincuore, ringraziare in parte Grillo, e chi altri con lui ha cavalcato
l'onda dell'antipolitica, anche se questi non mi piacciono molto, con il loro populismo d'accatto e le teorie semplicistiche; tuttavia, va riconosciuto che è anche merito loro questa scossa che percepisco. Speriamo non sia solo d'assestamento.

20 commenti:

ni ha detto...

mi piace tanto, ma tanto tanto, questo tuo ottimismo: mi fa pensare per un attimo che non sia come penso io, cioè che semplicemente si stiano già spartendo tutte le fette in modo che vincitori e vinti abbiano tornaconto quanto più desiderabile possibile.

Fosse per me la scossa di rinnovamento avrebbe solo un nome: Napalm.
Ma ne parlerò fra qualche settimana.

Poros ha detto...

Oh, ma non ho speranza riguardo alle _persone_, nelle quali ripongo scarsa fiducia... L'unica maniera che non facciano proprio i loro porci comodi, è tenerli sotto pressione, e l'unica cosa che può farlo è l'opinione pubblica. Il mio ottimismo è proprio per lei: ultimamente si era adagiata, e sembrava volesse accettare qualunque schifo venisse fatto, "tanto...". Speriamo che il risveglio duri.

Anonimo ha detto...

L'ho sempre detto che il tuo era un voto perso

Fabio ha detto...

Vedi pur non condividendo nei contenuti molte delle cose che dice Grillo, l'azione soprattutto di chi partecipa alle sue attività non può essere chiamata antipolitica. A prescindere da diverse attività meritevoli (ricordiamo che se non abbiamo più costi di ricarica e scatti alla risposta lo dobbiamo ai vari grilli)la partecipazione diretta dell'opinione pubblica, la presa di coscienza che ci è stata grazie ad eventi come il vday, è l'essenza stessa della politica e delle democrazia. Ovvio che i politici l'abbiano chiamata antipolitica, temevano quello che è successo, cioè che la gente aprisse un pò gli occhi.

Ligeia ha detto...

io ieri sera ho conosciuto uno che vota Diliberto. che emozione *____*

Poros ha detto...

@anonimo: perso da chi?

@ligeia: ora come ora, per votare diliberto si vota sinistra arcobaleno... quindi, in teoria, anche io voto Diliberto. Ti è calata un po' l'emozione, eh? ;-P

plenilunjo ha detto...

mah, speriamo bene davvero.
che gli ultimi due francesi con cui ho parlato mi hanno chiesto come faccia l'italia a trovarsi in Europa... in effetti non sapevo che rispondergli, a parte mere considerazioni d'ordine geografico.. non credo siano stati soddisfatti dalla risposta ;)

Ligeia ha detto...

rivoglio la mia falce e il mio martello :'''(

Poros ha detto...

@plenilunjo: ahahah, sarò scemo, ma mi sono immaginato te che tiri fuori da una tasca una cartina geografica di quelle appese nelle aule delle superiori e una bacchetta... ok, è ufficiale, leggo troppi fumetti.

@ligeia: uhm, ti dirò, fra tutte le questioni, quella del simbolo è stata una di quelle che mi hanno fatto innervosire di più, ce ne sono di cose più importanti di cui parlare, credo...

scacchino ha detto...

Pessimismo e fastidio. Sul partito democratico ho detto a suo tempo quanto male io pensi e adesso ha Pannella nel tinello e la Binetti in anticamera. Auguri. La sinistra arcobaleno non dà l'idea di avere una classe politica di governo matura e, tutto sommato, è una formazione non meno composita di altre. Tabacci è un liberale che stimo, come Pezzotta, gente con le palle e con una coscienza a cui mi piacerebbe oppormi, nel senso che vorrei che loro fossero la destra del paese. Poi c'è il PiDiElle e non ritengo, in tutta onestà, di dovermi dilungare in disamine. La Destra, infine, è il vero co-protagonista comico di quest'ultimo periodo politico. Mina vagante del radicalismo destrorso, scavalca il fossato e sta con Berlusconi quando invece Fini e Casini sembrano mettergli il muso. Illuso dalle sirene petizioniste, pensa di essersi fatto un amico fidato nel colosso Forza Italia che lo molla presso una casa cantoniera della statale per Damasco quando le cose si fanno serie. Ora pare che Storace tratterrà il fiato finchè Bondi non gli avrà chiesto scusa.

In mezzo a tutto questo credo che voterò comunque gli arcobaleni, ma soltanto perché mi urta l'idea di una minaccia all'esistanza della sinistra, anche quella sconsolante che mi ritrovo.

Ligeia ha detto...

Claudio, non prenderla come un' offesa o una presa in giro, ma cosa mangi leggi e fai? cioè, io vorrei una tua tabella con scritto tutto ciò che fai abitualmente da quando ti alzi a quando vai a dormire. e non scherzo.

Poros ha detto...

@scacchino: perchè ogni volta che scrivi piùdi 5 righe mi viene sempre voglia di staccarle dallo schermo, plastificarle e tenermele nel portafogli per tirarle fuori al bisogno?

@ligeia: basta richieste, ormai il tuo compleanno è passato! Il prossimo, vediamo... dovrebbe essere quello di nico (in realtà non so quand'è quello di scacchino, quindi sono in dubbio). ;-P

Ligeia ha detto...

ma metti che segue una dieta particolare per scrivere così! o beve qualcosa di particolare! o non lo so. non vuoi anche tu rubargli il segreto di cotanta intelligenza???? dai,,, fifty fifty... we can XD

ni ha detto...

io l'ho visto mangiare: assicuro che non è un fattore alimentare.

Sarà l'acqua, l'altitudine...

rubare l'intelligenza di Scacchino?? no, grazie: solo Claudio merita ed è capace di gestirla!!!
Scacca è perfetto perchè è lui!

Poros ha detto...

@Ligeia: No, non potrei mai rubare dell'intelligenza a chicchessia, ho timore delle cose che non conosco ;-P

@Nico: da grande intelligenza derivano grandi responsabilità?

Fuma ha detto...

@Poros: Il problema è che con grandi responsabilità c'è la deriva dei continenti, mentre invece gli incontinenti deambulano un po' meno. Meno responsabilità per tutti, vuol dire meno deambulazione per tutti, quindi meno terremoti, meno crolli delle case, meno morti fino a quando non arriva un buco nero supermassiccio che ci uccide tutti
Buco c'è! Nero c'è!

Dee Dee Stenio ha detto...

Plenilunjio, anche io essendo a parigi sono stato torturato dai mangiagranocchie; e anche a me hanno chiesto di come possa l'Italia essere in Europa. Poi gli ho ricordato che noi oltre ad averla fondata, negli ultimi 5 anni siamo usciti dai parametri di maastricht meno volte di
Francia e Germania...

Poros ha detto...

@fuma :-D

@Fabio: pivello, fai polemica solo perchè non sai portarti in tasca un mappamondo.

scacchino ha detto...

@Poros, Ligeia, Nicola

Spero che i complimenti immeritati di cui sopra siano un altro troll che mi state tirando, altrimenti l'onomatopea "blush" mi si tatuerà in fronte in stile "giocondo"

Poros ha detto...

Da parte mia, non voleva essere nemmeno un complimento (che mi riescono male, mi suonano sempre falsi), ma una semplice constatazione (amichevole, al più); per Ligeia giurerei che diceva sul serio, nicola... chi lo capisce, quello! ;-P